Home > La ricerca e le malattie curate > Ricerca cellule staminali, da ieri a oggi i progressi della ricerca sulle staminali

Ricerca cellule staminali, da ieri a oggi i progressi della ricerca sulle staminali

12 luglio 2010

La prima volta che sono state impiegate le cellule staminali da cordone ombelicale per la cura di una malattia era il 1988, e da quell’anno sono stati eseguiti più di ventimila trapianti di staminali cordonali. All’inizio degli anni novanta un medico conservò il sangue ombelicale del proprio figlio, questo è stato l’inizio per la creazione delle banche del cordone ombelicale private.

Oggi le malattie curabili con l’impiego di cellule staminali sono: diverse forme di anemie e patologie del sistema sanguigno, mielomi, disordini del metabolismo, leucemie, linfomi, tumori del midollo osseo e altre patologie. In media vengono effettuati ogni anno circa 50 mila trapianti con cellule staminali provenienti dal cordone ombelicale, dal midollo osseo e da sangue periferico.

La ricerca medica continua e sono in corso ricerche per lo studio di nuove terapie per altre patologie, quali carcinomi, tumore di alcune parti del corpo, sclerosi multipla, parkinson e altre .

La ricerca e le malattie curate

I commenti sono chiusi.