Home > La ricerca e le malattie curate > Cellule staminali contro l’infarto

Cellule staminali contro l’infarto

3 dicembre 2010

Una ricerca svolta presso l’Inserm di Nantes guidata dalla professoressa Patricia Lemarchand ha elaborato un nuovo approccio terapeutico che permette di riparare il muscolo cardiaco e di ricostruire il tessuto dopo un infarto.  I risultati mostrano che è possibile riparare il cuore grazie a un’iniezione di cellule staminali del midollo osseo del paziente. La ricerca prende il nome “Bonami” ed è stata condotta su 101 pazienti con meno di 75 anni che avevano avuto un infarto.  In un secondo tempo, i ricercatori hanno diviso i pazienti in due parti: un gruppo testimone e un altro che aveva ricevuto un’iniezione delle cellule del proprio midollo osseo, chiamate anche cellule autologhe.  I risultati hanno mostrato effetti benefici dopo tre mesi dall’infarto. Nel contempo, i pazienti che avevano ricevuto la terapia cellulare hanno mostrato un maggiore recupero. Secondo i ricercatori dell’Inserm, questi risultati evidenziano il fatto che le cellule autologhe iniettate sono riuscite a stimolare ed aumentare le capacita’ fisiologiche di ripararsi da parte del muscolo cardiaco.

La ricerca e le malattie curate

I commenti sono chiusi.