Home > La ricerca e le malattie curate > Staminali cordonali per curare tumori del sangue

Staminali cordonali per curare tumori del sangue

3 febbraio 2014

Le potenzialità delle cellule staminali nella cura di diverse patologie sono sempre più evidenti: anche se spesso solo a livello di sperimentazione, i risultati ottenuti in laboratorio sono da considerarsi molto incoraggianti.
Nel caso specifico delle staminali cordonali – ottenute dunque da sangue del cordone ombelicale – gli esiti più promettenti si sono registrati nelle terapie contro le leucemie. Difatti, quando un paziente non risponde bene al trattamento di chemioterapia, si rende necessario un trapianto di midollo osseo: come ben sappiamo, non è semplice trovare un donatore compatibile. A questo può porre rimedio proprio un trapianto di cellule staminali cordonali, trapianto che può essere allogenico se donatore e ricevente non sono la stessa persona o autologo, quando invece coincidono e dunque significa che il paziente aveva optato per la conservazione delle cellule staminali.

La ricerca e le malattie curate

I commenti sono chiusi.