Archivio

Posts Tagged ‘liquido amniotico’

Differenza fra cellule staminali da liquido amniotico e staminali del cordone ombelicale

11 luglio 2011
Commenti disabilitati

Le cellule staminali provenienti da liquido amniotico e quelle da cordone ombelicale si differenziano per determinate caratteristiche.  Le prime provengono dal liquido amniotico che circonda il feto durante la gestazione mentre le altre  sono presenti nella placenta cordonale rimanente al momento del taglio.  Le staminali da liquido amniotico possono essere prese da un campione residuo prelevato per l’esame di amniocentesi.  Questo è un esame che prevede il prelievo di liquido amniotico utile a determinare l’assetto cromosomico del bambino e la sua salute.  Le staminali presenti nel liquido amniotico sono molto attive e in grado di moltiplicarsi più volte e differenziarsi in tutti i tessuti del nostro organismo.  Entrambe i tipi di cellule possono essere conservate in azoto liquido per circa 20 anni, le staminali cordonali prima di essere conservate devono essere private dei globuli rossi.

Tipi di cellule staminali , ,

Rene ricreato in laboratorio partendo da cellule staminali

9 maggio 2011
Commenti disabilitati

Quale sarebbe stato il futuro della medicina se non si fosse mai giunti alla scoperta delle cellule staminali?

Viene da chiederselo, perchè sulle riviste di settore sono sempre di più le ricerche pubblicate che trattano dell’impiego di queste cellule miracolose per curare le più diverse patologie.

L’ultima notizia interessante in questo senso viene dalla Scozia, più precisamente dai laboratori dell’Università di Edinburgo coordinati dal Professor Jamie Davies che con i suoi studenti ricercatori sono riusciti in un’impresa che farà ricordare i loro nomi nella storia della medicina: hanno ricreato, partendo dalle staminali del liquido amniotico, un rene allo stadio fetale.

Ovviamente la ricerca è solo agli inizi, ma quanto ottenuto è un ottimo risultato e fa ben sperare che il rene costruito in laboratorio possa essere poi trapiantato al posto del rene malato.

La ricerca e le malattie curate ,